Irrigazione

Diga Gennarta diga zirimilis

Il Consorzio di Bonifica del Cixerri ha in esercizio quattro comprensori irrigui, di cui tre nella piana del Cixerri tra l’abitato di Iglesias e Siliqua ed il restante lungo il Rio Mannu nel tratto a valle della strada provinciale per Buggerru e la località Portixeddu.

I primi tre comprensori irrigui, denominati “primo”, “secondo” e “San Giovanni “ insistono rispettivamente nei Comuni di Iglesias, Domusnovas, Villamassargia e Carbonia con un estensione territoriale di 4.400 ha, nei comuni di Siliqua, Villamassargia e Musei con un estensione di 2.500 ha, e nei comuni di Domusnovas e Musei con un estensione di 250 ha.

Sono stati realizzati in periodi temporali diversi. Il primo nei lontani anni sessanta, il terzo negli anni novanta, e il San Giovanni negli anni ottanta. Gli elementi infrastrutturali utilizzati riflettono quindi le tecniche in vigore al momento della realizzazione degli impianti.

Infatti il primo comprensorio utilizza nelle condotte di diametro superiore al Ø 500 tubi un c.a.o. e c.a.p. di prima generazione e nelle condotte di diametro inferiore al Ø500 tubazioni in fibrocemento, il secondo utilizza tubi in c.a.p. di seconda generazione e tubi in P.E.A.D. e il San Giovanni tubi in fibrocemento.

Il comprensorio di “San Giovanni” è affiancato al “primo”.

I tre comprensori erano al momento della loro realizzazione indipendenti dal punto di vista idraulico nel senso che ognuno di loro era alimentato da una fonte idraulica indipendente: Il primo dall’invaso sotteso dalla diga di Punta Gennarta, il terzo dall’invaso sotteso dalle dighe di Medau Zirimilis e Carru Segau, ed il San Giovanni da una traversa ad acqua fluente sul rio San Giovanni di Domusnovas.

Successivamente nei primi anni 90, per far fronte a una grave crisi di siccità, si sono derivate le portate di supero del rio San Giovanni di Domusnovas per integrare i volumi idrici dell’invaso di Punta Gennarta. L’impianto realizzato utilizza come condotta di mandata della stazione di sollevamento ubicata presso la località di “Ponte Murtas” una parte della principale I del comprensorio irriguo, interferendo così con la pratica irrigua e creando una qualche disfunzione per il sovrapporsi delle funzioni.

In seguito nell’estate del 2002, ancora per fare fronte a gravi carenze idriche causate da una perdurante siccità, era stata realizzata una condotta che derivava le acque di falda delle miniere dell’Iglesiente verso Cagliari e l’area del Sulcis. La condotta, realizzata in condizioni di emergenza, si innestava nelle condotte principali del primo e del terzo comprensorio, di fatto interconnettendoli. Con l’interconnessione è quindi possibile trasferire i volumi idrici da un comprensorio all’altro e viceversa e quindi fronteggiare meglio i periodi siccitosi.

NUOVI ORARI

In occasione del periodo di accoglimento delle domande per la Stagione Irrigua 2017 (fino al 31 Luglio 2017), gli orari di apertura al pubblico saranno i seguenti:

LUNEDI
8:30 - 12:00

MARTEDI
8:30 - 12:00
15:00 - 16:30

MERCOLEDI
8:30 - 12:00

GIOVEDI
8:30 - 12:00

VENERDI
8:30 - 12:00

Interruzioni Idriche

settembre: 2018
L M M G V S D
« giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Go Top